In primo piano

Artroscopia della spalla e della cuffia dei rotatori: gli ultimi innovativi approcci applicati anche a Villa dei Pini

Artroscopia della spalla e della cuffia dei rotatori: gli ultimi innovativi approcci applicati anche a Villa dei Pini

Negli ultimi 20 anni la chirurgia artroscopica della spalla si è sviluppata in maniera esponenziale grazie allo sviluppo di nuove tecniche, di nuovi materiali e del miglioramento delle conoscenze delle patologie e del loro trattamento.
Oggi è possibile gestire in artroscopia, senza ricorrere alla chirurgia cosiddetta “a cielo aperto”, tutte le lesioni della cuffia dei rotatori, da quelle parziali alle rotture massive, ovvero di più tendini e retratte.
Inoltre i nuovi devices e la tecnologia 4K delle colonne artroscopiche hanno reso sempre meno invasivo e più preciso la definizione diagnostica e la riparazione delle lesioni stesse.
Nello specifico, è possibile oggi riparare i tendini della spalla oltre che con le “classiche” viti in titanio anche con le “soft anchor”, ovvero piccole ancore da 2,6 mm di filo ad alta resistenza, quindi con un impatto verso l’osso del paziente quasi nullo e senza le possibili complicanze di mezzi metallici all’interno di una articolazione.
La Clinica Villa dei Pini è al passo con tutti questi cambiamenti grazie alle sue equipe interne di chirurghi ortopedici dall’elevata professionalità.
Tra questi il dott. Stefano Albanelli che sul tema della chirurgia artroscopica della spalla e della cuffia dei rotatori organizzerà il prossimo 13 novembre un evento nazionale che si terrà in parte da remoto e in parte in presenza, proprio a Villa dei Pini.